DA TESTA A SFERA MANFROTTO A SGANCIO RAPIDO ARCA SWISS

Ho voluto iniziare ad utilizzare la staffa a L (L-Bracket plate in inglese) sulla mia Canon 6D, ma da possessore di treppiedi fotografico Manfrotto Befree mi sono dovuto scontrare ed inventare un sistema per poter usare la staffa ad L sulla testa a sfera Manfrotto.

SE NON TI INTERESSA LEGGERE L’ARTICOLO PER INTERO SALTA ALLA SOSTITUZIONE PASSO PASSO.

Per prima cosa spieghiamo di cosa sto parlando.
La STAFFA A L è una piastra comune a forma di lettera L e che quindi ha due possibili lati di aggancio da attaccare alla propria Reflex, Mirrorless o fotocamera che sia, i vantaggi di questa piastra sono i seguenti:

– Sgancio rapido (quick release)
– Utilizzo della fotocamera in orizzontale o verticale SENZA MUOVERE LA TESTA A SFERA
– Stabilità nel serraggio della piastra a L con la testa a sfera

Ebbene si, la principale funzione della Piastra a L sulla propria fotocamera è quella di non dover muovere la testa a sfera già bilanciata e perfettamente in bolla se volessimo ruotare la fotocamera posizionandola da orizzontale a verticale e/o viceversa.
Con la Piastra a L dovremmo esclusivamente sganciarla dalla testa del treppiede e ruotarla agganciandola sull’altro lato della piastra stessa.

Per gli utilizzatori di treppiedi e/o solo teste Manfrotto come me, però, si presenterà subito un problema.
Le teste a sfera Manfrotto generalmente utilizzano piastre con aggancio di tipo Manfrotto RC2, sistema di serraggio che puntano maggiormente alla facilità e rapidità di rilascio (quick release) sfruttando sistemi di aggancio alla testa a molla.
Le piastre ad L, invece, generalmente utilizzano un’altro sistema di serraggio alle teste per treppiedi, le piastre ad L utilizzano il sistema ARCA SWISS con i sistemi di aggancio alla testa che utilizzano principalmente serraggi a morsa e quindi con uno dei due lati dell’aggancio mobile che stringe la piastra arca swiss stringendo una vite laterale.

Questo dunque il primo ostacolo!
Convertire una testa a sfera Manfrotto RC2 in ARCA SWISS.
Il problema sembra semplice (e lo è), sul mercato ci sono tantissime tipologie di piastre e teste a sfera o a tre vie con aggancio Arca Swiss.
Tutte queste hanno una vite da 3/8″ che è la vite che tendenzialmente usano tutti i treppiedi per agganciare la testa scelta alla colonna centrale del treppiedi stesso.
Basta acquistare una nuova testa a sfera o un aggancio Arca Swiss, svitare la vecchia testa e montare la nuova sulla colonna centrale.
Nel mio caso, però, ho voluto utilizzare la stessa testa a sfera Manfrotto ma convertita con aggancio Arca Swiss.

Ho dunque scelto il mio nuovo sistema di aggancio Arca Swiss acquistando una MENGS® PAN 0.

Ho scelto di acquistare la MENGS® PAN 0 perchè ha 3 livelle utilizzabili per il corretto livellamento della fotocamera, e risultano molto comode quando si è su terreni disconnessi.
Un’alto motivo per qui ho scelto questo sistema Arca Swiss è per l’aggiunta della rotazione panoramica alla mia testa a sfera Manfrotto Befree per poter scattare panoramiche in maniera più precisa, difatti con un livellamento migliore della fotocamera sarà più semplice scattare immagini che saranno tutti già livellati tra loro e la loro unione in post risulterà più semplice ed accurata.

Con la scelta di montare il sistema Arca Swiss MENGS® PAN 0 sulla mia testa a sfera Manfrotto, bisogna affrontare un’ultimo problema.
Smontando l’aggancio Manfrotto RC2 dalla testa a sfera, ho notato che le scanalature della testa a sfera e del mio nuovo Quick Lock non corrispondevano.
Difatti serve un ADATTATORE MASCHIO FEMMINA tra i due pezzi per poter far coincidere perfettamente tutte le parti da montare.

Questo adattatore Maschio Femmina per convertire una testa a sfera Manfrotto in Arca Swiss è un semplicissimo dischetto con due gradini centrali su entrambi i lati che ci permetterà di accoppiare la testa a sfera Manfrotto al sistema di aggancio Arca Swiss.

Questo adattatore, però, non è molto comune e lo si trova so su Amazon esteri o su ebay. L’alternativa sarebbe quella di montare la nostra MENGS® PAN 0 direttamente sulla piastra RC2 della testa Manfrotto mediante adattatore filettato (già in dotazione della MENGS® PAN 0 ) da 3/8″ ad 1/4″.

Ora che conosciamo tutto per poter convertire una testa a sfera Manfrotto ad un sistema di aggancio Arca Swiss possiamo procedere con la sostituzione passo passo.Materiale necessario:

Materiale necessario:

  • Testa a sfera Manfrotto
  • Piastra di aggancio Arca Swiss MENGS® PAN 0 (o simili)
  • Adattatore Maschio Femmina per Manfrotto/Arca Swiss
  • Brucola (con adattatore)
  • Vite filettata lunga 25mm (con adattatore)

Per prima cosa con la brucola svitiamo l’aggancio Manfrotto RC2 dalla testa a sfera.

Successivamente posizioniamo l’adattatore Maschio Femmina per Manfrotto/Arca Swiss sulla testa a sfera

Appoggiamo e facciamo combaciare le scanalature della piastra Arca Swiss MENGS® PAN 0 (o simili)

Inseriamo la vite filettata da 25mm nel foro della MENGS® PAN 0 (o simili) ed avvitiamola e serriamola con decisione con la medesima brucola utilizzata in precedenza.

Ora il treppiedi Manfrotto Befree (o simili) ha un attacco Arca Swiss su testa a sfera manfrotto e dunque posso utilizzare anche la mia staffa a L.